Prossima edizione: 27 Giugno 2020 - Carnevale Estivo

Al via nel borgo toscano dal 2 febbraio la 481 esima edizione del più antico carnevale d’Italia

Carnevale: al via domenica a Foiano della Chiana (Ar) il più antico d’Italia

2,9,16, 23 febbraio e 1 marzo: sono queste le date in cui il piccolo borgo toscano, cuore della Valdichiana, porterà in piazza l’arte della cartapesta. Il programma partirà da sabato 1 febbraio con le attività collaterali. Presentati i quattro carri in gara che sfileranno per le vie della città

Tutto pronto per il via del Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d’Italia che nel borgo in provincia di Arezzo è giunto con il 2020 alla sua 481 esima edizione. Da domenica 2 febbraio si parte con la sfilata dei quattro carri allegorici che hanno presentato giovedì 30 gennaio i temi che hanno scelto per realizzare le opere allegoriche. Cinque domeniche di festa, dal 2 febbraio all’1 marzo, durante le quali le vie del paese saranno teatro dei festeggiamenti in onore di Re Giocondo, il patrono della manifestazione, e in attesa del verdetto finale per decretare il vincitore tra i quattro cantieri in gara con vere e proprie opere di cartapesta. Estratto anche l’ordine di uscita dai cantieri in programma a partire dalle 10 di domenica 2 febbraio: Rustici, Azzurri, Bombolo e Nottambuli.

I temi dei quattro carri in gara. Il cantiere degli Azzurri si presenta con il carro dal titolo “La Lingua Volgare”, mettendo in scena il problema della comunicazione verbale ai giorni nostri dove le parole possono avere molteplici significati e passare dal bene al male è un passo. Il cantiere di Bombolo invece presenta “Scacco al Re” una riflessione dell’uomo di fronte alla morte, a quello che si è fatto in vita e a cosa ci sarà dopo. Il cantiere dei Nottambuli mette in scena “Persona – Falsità ed Ipocrisia”, un racconto che trae spunto dal romanzo “Uno, nessuno, cento mila” e racconta come ancora oggi l’uomo adotti varie maschere per convivere nella società attuale. Il cantiere dei Rustici si presenta per il 2020 con il carro dal titolo “L’altro mondo”, per fuggire dall’odio, le paure, la mancanza di tolleranza che si ripropone oggi come nel periodo di Cyrano.

Le novità e le attività collaterali. Tante come sempre le attività che dalle 11 della domenica completeranno le sfilate dei carri allegorici che invece prenderanno il via dalle 15 alle 19 di sera. Tra le principali novità di questa edizione la collaborazione con Decathlon, il grande magazzino dello sport che allestirà dalla seconda domenica, il 9 febbraio, un campo polivalente per praticare sport di molte discipline. Inoltre verranno organizzate due gare non competitive a tema carnevale: domenica 9 Febbraio ore 9.30 la “Pedalata in maschera” gara di Bike in un circuito intorno al paese e domenica 16 febbraio la “Corri in maschera”, gara podistica fra le mura cittadine, con premiazioni alla maschera + carina e carnevalesca. Tutte le domeniche ci sarà Carnevalandia, il Carnevale dei bambini con gonfiabili, giostre, spettacoli, laboratori di cartapesta e sportivi, giocolieri, gioco dell’oca gigante, trucca bimbi, giochi di legno, centra il buratto, trenini e carri per i più piccoli, tutti i giochi e spettacoli sono gratis. Poi ancora le domeniche di carnevale le mattine con il trekking urbano per il centro storico a cura della “Proloco di Foiano”. Dalla seconda domenica sarà presente il flashmob “scoriandolata” e lancio dei gadgets dal loggiato in vari momenti della giornata. Dalle 11.00 alle 19.00 spettacoli dal palco centrale, djset e street band per le strade del paese. All’interno del carnevale è possibile trovare diverse strutture per la gastronomia, dal circuito gastronomico street food alla ristorazione in piazza con piatti tipici della tradizione foianese. Possibilità di ingresso con scontistiche per famiglie e soci Coop Centro Italia. Tutti i bambini sotto i 150 cm entrano gratis. 


Il Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d’Italia giunto con il 2020 alla 481esima edizione, è considerato tra le più importanti manifestazioni del genere in Italia, sia per le spettacolari coreografie sia per la sua tradizione storiografica. Quattro mastodontici carri allegorici realizzati da veri maestri della cartapesta e da tecnici della meccanica. Quattro i carri allegorici in gara rispettivamente realizzati dai quattro “cantieri” come si chiamano a Foiano della Chiana, che dalla prima domenica daranno vita a veri e propri spettacoli che avranno come palcoscenico le piccole vie del centro storico di Foiano. Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici: questi i nomi delle quattro fazioni che da secoli ormai si sfidano ogni anno a colpi di coriandoli e cartapesta realizzando imponenti opere artistiche apprezzate in tutto il mondo. Attesa, da parte del pubblico, per scoprire quali saranno i colori e i soggetti rappresentati in forma allegorica da veri e propri maestri della cartapesta e della meccanica.

Foiano della Chiana (Ar), 31 gennaio 2020 C.s. 01

Condividi la news: